FAQ materiale PVC

Può una finestra portare il suo contributo all’architettura?

Certo, in forma determinante. All’interno dell’abitazione risponde essenzialmente al gusto estetico personale ed evidenzia se la casa o l’appartamento sono strutturati bene, se si integra armoniosamente con gli arredi. All’esterno, le finestre in pvc e le porte finestre in pvc possono caratterizzare le facciate, isolarle o renderle speciali. Possiamo determinare il carattere di una casa per mezzo di grandi finestroni, di facciate vetrate, di finestre o persiane con estetica o forma particolare. E questo vale naturalmente sia per costruzioni nuove sia per edifici antichi e ristrutturati.


Perché il tema dei serramenti è diventato così importante?

Aspetti quali il comfort, i costi economici, l’aspetto e il prestigio di una casa, sono in stretta relazione con le finestre. Grazie ai serramenti in pvc, le prestazioni fisiche della costruzione acquistano un significato importante. I rumori esterni, l’attenzione ai consumi energetici, l’ansia della sicurezza, il desiderio di rivalutazione della casa, sono aspetti che rendono la finestra un elemento fondamentale della costruzione. I serramenti di pvc consentono di ottenere il miglior risultato su tutti questi fronti.


Si dice che viviamo nell’era della plastica. Non è un’affermazione esagerata?

No, in nessun caso. I materiali sintetici e in particolare le materie plastiche vengono perfezionati ogni giorno di più. Al giorno d’oggi i materiali plastici possono essere considerati più duri e più resistenti al calore e al freddo estremo rispetto al ferro, e inalterabili nel tempo. L’industria dell’automobile, le tecniche dell’ecosistema, la medicina, ecc., non possono essere immaginate senza le materie plastiche.


Tutte le materie plastiche sono uguali?

No, il principale vantaggio delle materie plastiche consiste precisamente nel poter essere fatte “a misura” dell’applicazione per le quali sono previste. Una piccola modifica nella costituzione molecolare può produrre grandi cambiamenti delle proprietà. Per questo, precisamente nei profili di pvc per finestre, un tipo di “mescola” non è mai uguale ad un altro tipo di “mescola”.


Che cosa è esattamente il PVC?

Il cloruro di polivinile, o PVC, è una materia termoplastica, prodotta partendo da materie prime naturali, sale e petrolio. Il pvc in polvere si ottiene al termine di varie fasi di trasformazione. Il pvc è una delle materie plastiche più adattabili, più economiche e più diffuse, ed è dotato di resistenza molto elevata.


Tutto il mondo parla di riciclaggio. Cosa succede con il PVC a questo riguardo?

Attualmente si stanno studiando e preparando diverse possibilità di riciclaggio, fino ad arrivare a riprodurre il materiale di origine. Da molto tempo gli sfridi ottenuti dalla produzione dei serramenti in pvc vengono nuovamente introdotti nel ciclo di produzione del materiale, anche se non vengono riutilizzati per la produzione di profili principali per finestre. Tutti gli scarti di pvc, non più utilizzabile, essendo una materia termoplastica, sono facilmente riciclabili con il medesimo processo di trasformazione per l’ottenimento di manufatti estrusi, di diverso utilizzo ed applicazione.


Sono tutte uguali le finestre in PVC?

No. Perfino le finestre di aspetto esterno simile, possono essere al loro interno totalmente differenti. La qualità del materiale, la resistenza, la durata, la lavorazione e la qualità di trasformazione, si differenziano nello stesso modo della struttura dei profili e dei sistemi di tenuta. Per ottenere il miglior prodotto, si è imposta da sempre una filosofia di qualità assoluta, ponendo la massima attenzione nella scelta delle materie prime migliori, di processi di trasformazione d’avanguardia e di accurati controlli sul prodotto. Un assemblaggio della finestra a regola d’arte e la corretta installazione nella costruzione sono altri ulteriori fattori determinanti.


Quanto si può risparmiare sui costi di riscaldamento?

A seconda della superficie della finestra. Rispetto alle vecchie finestre a vetro semplice, con le nuove finestre in pvc le perdite di calore possono ridursi anche del 40%. A questo scopo sono necessari dei vetri isolanti speciali. Anche con alcuni tipi di vetro isolante normale si possono ridurre i costi di riscaldamento in modo apprezzabile.


Come si differenziano i vari materiali utilizzati nella costruzione di finestre per quanto riguarda l’isolamento termico?

Il pvc e il legno sono buoni materiali per l’isolamento termico poiché sono caratterizzati da una conducibilità termica estremamente bassa. Al contrario, la conducibilità termica dell’alluminio è 1000 volte superiore. Oltre al materiale e alla forma dei profili, anche il tipo di vetro applicato alla finestra ha un ruolo molto importante.


Spesso in inverno si forma molta condensa d’acqua nelle vecchie finestre. Come si comportano i nuovi serramenti in PVC?

Nei serramenti a vetro semplice si forma spesso condensa d’acqua e brina quando il vetro è troppo freddo e l’umidità dell’aria della stanza si condensa. Grazie all’elevato potere di isolamento termico dei profili in pvc delle finestre moderne, unito alle prestazioni dei vetri isolanti, si inibisce totalmente la condensa d’acqua.

Uno dei problemi più critici è la presenza della fastidiosa condensa!

La condensa rende umida e malsana l’abitazione, può provocare svariati problemi di salute, dolori articolari, malattie respiratorie e allergiche causate dalle muffe e le spore che vivono in questo ambiente

Il problema della condensa si risolve con l’utilizzo di infissi isolati, però c’è da tenere conto che un infisso isolante, avendo una tenuta ottimale, trattiene anche l’aria calda e umida nell’abitazione molto più del vecchio infisso con presenza di spifferi.

Per questo occorre un flusso di umidità corretto nelle varie stanze.

Questo è possibile arieggiando e mantenendo la temperatura dell’ambiente giusta.

Con una temperatura di circa 20°C con un’umidità del 50%, bisogna aprire le finestre per almeno 5 minuti e per un paio di volte al giorno. Importante una leggera corrente d’aria per far si che l’aria umida presente nella stanza venga cambiata con quella dell’esterno. In questa maniera la temperatura interna scende, ma la temperatura delle pareti, soffitto e del pavimento rimane più o meno uguale.

L’aria fresca si riscalda velocemente e la perdita di energia è minima.

Gli infissi in pvc della Infissi Point hanno di serie il sistema di micro ventilazione.


Come si determinano i valori di isolamento acustico di una finestra?

Il valore di isolamento acustico si determina verificando la differenza tra il rumore esterno e il livello di silenzio interno. Con vetri speciali per l’isolamento acustico, i sistemi per finestre permettono di raggiungere un valore massimo di 46 dB. Altri fattori che influiscono fondamentalmente sull’isolamento acustico, oltre alla ermeticità, sono: la costruzione dei profili (sezione interna), lo spessore e la costituzione del vetro, la distanza tra i vetri e la costruzione generale.


Di che tipo di manutenzione necessita una finestra in PVC?

È questo il campo in cui l’espressione “facilità di manutenzione” trova pienamente senso. Una finestra, costruita a regola d’arte da qualificati serramentisti, non necessita di particolari manutenzioni per conservarla a lungo in perfetta efficienza e funzionalità. Di tanto in tanto, dovranno essere lubrificati i particolari in movimento della ferramenta di chiusura e le guarnizioni di battuta per mantenerle morbide ed efficienti.


Come si puliscono le finestre in PVC?

La perfetta superficie liscia di un profilo semilucido satinato della finestra in pvc ammette meno sporcizia secca, umida o aggressiva di una finitura screpolata o goffrata. Normalmente è sufficiente utilizzare un detergente delicato per la pulizia domestica abituale.


Come si comportano i serramenti in PVC in caso di incendio?

Le finestre realizzate con profili in pvc offrono delle caratteristiche di grande efficacia per la protezione contro gli incendi. Il pvc per serramenti è difficilmente infiammabile, secondo la norma DIN 4102, BI. Non è autocombustibile e non si incendia se non è a contatto diretto con le fiamme. La partecipazione attiva in un incendio è un’ipotesi da scartare.


Quanto tempo si impiega per sostituire le vecchie finestre con delle nuove in PVC?

Di solito è questione di ore, nel caso di una residenza media privata, o di pochi giorni, nel caso di opere di grande entità. Le finestre in pvc nuove vengono portate sul cantiere completamente vetrate. Si smonta la vecchia finestra, si colloca la nuova, si fissa, si applicano i profili di rifinitura e si sigilla il serramento alla muratura.


I serramenti in PVC colorato si possono rovinare o scolorare al sole?

Infissi Point propone una vasta gamma di versioni di colore per poter soddisfare le più svariate richieste. La colorazione in massa è bianco e non ha bisogno di protezione con trattamenti, essendo il composto di pvc già studiato per un’ottimale resistenza ai raggi solari. Altre colorazioni, tipo legno o tinte unite anche di gradazioni scure, sono ottenute con l’applicazione sui profili di un film acrilico (Renolit) che riproduce la colorazione desiderata. Questi film acrilici sono specificatamente studiati per uso all’esterno ed hanno caratteristiche di resistenza ai raggi ultravioletti ed alle intemperie in generale eccezionali. Il sole non degrada in alcun modo questo tipo di prodotto, anche dopo anni di esposizione. Infissi Point utilizza questo tipo di profilo, con grande successo e soddisfazione dei clienti.